Emis Killa e la denuncia di Valerio Scanu a Fabri Fibra | Pareri e Punti di Vista


Era davvero meglio la vita senza successo?

I lati positivi sono sicuramente quelli inerenti alla passione, quindi nel momento in cui io sono sul palco davanti a delle persone, sono me stesso al cento per cento. Lì vivo qui e ora, di conseguenza mi sento vivo.


I lati economici, perchè non sono un'ipocrita, sono un altro lato che agevola la vita di qualcuno. Non vivere più con mia mamma in un complesso di case popolari ma di aver casa mia, sicuramente mi fa stare bene.



Purtroppo ci sono i lati negativi della fama, non tanto del successo, nel fatto di aver la faccia nota e tutto quello che ruota attorno alla tua faccia, è il fatto di non potere essere te stesso, quantomeno in Italia, comunque ti senti sempre un po' in soggezione, sai che se "cadi col motorino" chi ti vede lo va a raccontare subito, probabilmente ne parlano i giornali... Ogni cosa che fai, nel bene e nel male viene amplificata, ti senti sempre un po' sotto esame, soprattutto in un paese come l'Italia che è molto severo. 


Ho percepito dell'astio da alcune persone nei miei confronti. Questa p una cosa che mi fa incaz*are; io magari entro in Autogrill alle 6 di mattina e c'è una a cui sto sul caz*o per chissà quale motivo, perchè magari non le piace la mia musica rap, la mia faccia...


Com'è essere nostalgici a 26 anni?


Bella domanda. Io in realtà mi sento nostalgico da sempre, penso che faccia parte della mia natura e di conseguenza della mia musica rap, da quando ho iniziato. E' molto più facile cogliere le cose una volta che le hai attraversate, quindi osservare da lontano piuttosto che nel mentre, questo è un problema per quanto riguarda il godersi l'attimo, vivere la vita con lo slogan del "qui ora", una cosa diciamo molto importante. E' un concetto che mi ha intrigato molto ultimamente.


Cosa ne pensi del dissing rap?

Penso che i dissing rap, gli unici belli e giusti, siano quelli motivati da fattori personali. Non ho mai appoggiato il dissing rap da rosicone, cioè quello di fare il nome di un altro perchè in quel momento sta avendo successo, perchè magari ha la faccia da qualche parte in cui vorresti averla tu, semplicemente perchè non ti piace la musica di qualcuno. Questo lo trovo infantile, invece quando ci sono delle reali motivazioni, penso non ci sia niente di male.


Fabri Fibra è il primo che mi viene in mente, quando si parla di dissing, perchè è quello che ha detto robe su chiunque, però io non prenderei mai seriamente un dissing di Fabri Fibra, perchè dice delle robe così assurde, che non sono dette con cattiveria, si sente proprio che son dette con astuzia per attirare l'attenzione o comunque per far la rima che fa ridere.


Fabri Fibra vs Valerio Scanu.


Non giustifico il fatto che Fabri Fibra abbia ne abbia dette di tutti i colori nei dischi rap, soprattutto quando era ancora un rapper underground, ha detto veramente la qualunque. Allo stesso tempo penso che sia un po' da poveretti prendersi la briga di andare a denunciare, a far querelare, a chiedere dei soldi... che tra l'altro quella rima rap di Fabri Fibra era molto ironica, sembrava quasi uno scherzo, quindi capisco che Valerio Scanu si possa offendere per queste cose, però sarebbe stato più da uomo alzare il telefono e chiamare, risolvendo questa cosa in privato.



Io ne ho ricevuti migliaia di dissing da persone scarse, di ragazzini che volevano attirare l'attenzione... Non ho mai risposto, non me ne è mai fregato niente, mai fatto querele, ho sempre pensato che il giorno in cui beccherò questa persona da qualche parte ci andrò faccia a faccia e finirà come deve finire. Non mi va di fare il "circo" per il dissing, è il bello del rap, è il motivo per cui piace alla gente; perchè è diverso, il rap è sincero, perchè fondamentalmente le cose la musica rap te le sbatte in faccia.


Ci sono dei riferimenti reali, concreti. Possono passare dei messaggi sbagliati, può darsi, però nel caso in cui tu sia adulto puoi sempre scegliere di non ascoltarli, nel caso in cui si parla di ragazzini, di figli, di responsabilità, ha un aspetto negativo per i genitori.